Prossimi appuntamenti

 VI RICORDIAMO CHE IN OCCASIONE DI OGNI PRIMA DOMENICA DEL MESE, QUANDO L’INGRESSO AI MUSEI E’ GRATUITO, SIAMO A VOSTRA DISPOSIZIONE PER ACCOMPAGNARVI E GUIDARVI ALLA SCOPERTA DEI NOSTRI SPLENDIDI PATRIMONI MUSEALI.

Per info e prenotazioni:  info@cultrafelix.it – 3334338049 - www.culturafelix.it

 ************************************************************************************************

Per un compleanno davvero speciale festeggia con l’arte alla scoperta dei

“I segreti della Chiesa di Santa Maria Donnaregina”

divertendoti tra indizi, indovinelli e misteriosi personaggi. 

Per spegnere le candeline e mangiare la torta il Museo DIocesano mette a disposizione uno spazio polifunzionale.

Info e costi: info@culturafelix.it oppure 333 43 38 049

 

************************************************************************************************

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM E SU TRIP ADVISOR….seguiteci e se vi fa piacere lasciate un commento.

Ercolano

Foto di Margherita Galiani

Al momento dell’eruzione del Vesuvio, diversamente da Pompei, che fu seppellita da una pioggia di cenere e lapilli, Ercolano venne travolta da una marea di fango e di detriti vulcanici, che diedero luogo, solidificandosi, ad una sorta di banco tufaceo durissimo, alto tra i 15 e i 20 metri, all’interno del quale poterono conservarsi, molto meglio che a Pompei, le parti superiori delle costruzioni e anche tutti i materiali organici, come il legno, i tessuti, i resti del cibo.

Il percorso consente di avere una visione unica della vita privata antica analizzando le diverse dimore: da quelle signorili, come la Casa dei Cervi, del Salone Nero, del Tramezzo di Legno, a quelle più umili, come la Casa a Graticcio e le differenti tipologie di arredi e decorazioni che, a causa del funesto avvenimento, sono pervenute pressocchè intatte.

 

Durata percorso: 2h e 30’

Vesuvio

La visita consente di analizzare gli aspetti scientifici e storico culturali di uno del vulcani più studiati al mondo. La prima testimonianza della forza distruttrice del Vesuvio venne documentata dalla famosa lettera di Plinio il Giovane durante l’eruzione del 79 d. C. che distrusse Pompei ed Ercolano. Tra le mete preferite dei viaggiatori sin dal Settecento, l’immagine del Vesuvio, ritratta e decantata da numerosi artisti, è presente nella memoria collettiva per il fascino che ha sempre esercitato. L’itinerario prevede l’ascesa al cratere del Vulcano, immerso nella flora e fauna del luogo, dove è ancora possibile vedere  le tracce delle antiche eruzioni.

E’ possibile abbinare al percorso la visita all’Osservatorio Vesuviano.

E’ possibile abbinare al percorso la visita agli scavi archeologici di Pompei o di Ercolano.

Durata percorso: 2 h